OPEN DAY - NAPOLI 2 DICEMBRE 2013

Contro ogni attesa, l’attivazione dello “special call IR8ACN”, in occasione delle regate di selezione per la COPPA AMERICA, tenutesi a Napoli dal 7 al 15 aprile del 2012, ha avuto un successo inaspettato. Questo successo è la naturale conseguenza della numerosa partecipazione di operatori non solo della nostra Sezione ma ha visto ben rappresentate tante Sezioni Campane. Proprio per questa buona riuscita della manifestazione eravamo “obbligati” moralmente a concludere ancor meglio questo successo. Ci è venuto naturale ideare un premio per gli operatori del nominativo speciale con un ricordo semplice ma tangibile. Abbiamo quindi pensato di offrire degli attestati di partecipazione a tale manifestazione. Avremmo potuto, a conclusione, semplicemente spedirli agli interessati una volta preparati ma onestamente ci sembrava un po’ scarno e inadeguato. Assillati, in senso buono, dalla paura di non fare abbastanza per mantenere le attività della Sezione ad livello accettabile è nata l’idea di creare un evento che, oltre a premiare gli attivatori della stazione “IR8ACN“, facesse il punto sulle attività svolte dalla Sezione di Napoli nei tre anni passati. Cosi è nato "OPEN DAY” del 2 Dicembre 2013 che si è tenuto presso la Biblioteca Comunale Benedetto Croce di Via F.De Mura 2 bis a Napoli.

Perché “OPEN DAY”? perché aperto a tutti prendendo spunto dal significato che ha nello sport - gare e/o tornei a cui sono ammessi sia professionisti che dilettanti senza limitazioni di sorta - mentre nel mondo universitario con il termine “Open day" si organizzano lezioni aperte a tutti con lo scopo di illustrare i corsi universitari.

Invertendo l'ordine del programma, la serata è iniziata con l'illustrazione, da parte degli amici dell'Unione Astrofili Napoletani in persona del Presidente Filippone e dell'amico Bove, del "Progetto Jove" che, come saprete, vede coinvolta la Sezione di Napoli per l’installazione di una stazione radio che possa monitorare le emissioni del pianeta Giove e di altre radiosorgenti stellari. E' seguita l'ampia panoramica preparata da Luigi IK8QQM sul "meteor scattering". Successivamente ha preso la parola il Presidente Vittorio IK8PXZ facendo una disamina degli avvenimenti dei tre anni passati iniziando dal 4 giugno 2010 quando, in via Luca Giordano al Vomero, la nostra Sezione era presente alla manifestazione “Piazza Sociale” con un gazebo a far conoscere il mondo Radioamatoriale; ed ancora quando i soci di Napoli attivavano il nominativo di Sezione in occasione della “9th Antarctic Activity” istallando una stazione presso la Sede del CNR dando il via alle varie fasi della ”Operazione Antartico”.

Si son ricordate le varie attivazioni come quella del "Forte di Vigliena”, edificio storico della città di Napoli e monumento nazionale, di cui rimangono oggi solo alcuni resti; oppure attivazione della Basilica di Santa Maria del Carmine Maggiore (CP0294), ed altre attività "sul campo"; si è rivissuta l’avventura della Coppa America dove, la Sezione di Napoli dell'ARI è riuscita ad effettuare una operazione lunga nove giorni, dal 7 al 15 aprile; si è ricordato quindi il seminario svolto da due ricercatori del CNR , Ennio Cocca e Roberta Russo dell'Istituto di Biochimica delle Proteine del CNR di Napoli dal titolo "Perché l'Antartide”. Ed ancora l’attività, con il nominativo IQ8NA, in occasione del bicentenario della Fondazione dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte "200 anni di luce 1812-2012” Si è rivissuta “La Notte dei Ricercatori” che è un'iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei con l'obiettivo di creare occasioni d’incontro tra ricercatori e cittadini che si è svolta presso la “Città della Scienza “

Né si sono dimenticate le attività svolte in Sezione con i corsi per la patente americana di Angelo IK8VRQ e quella italiana di Giuseppe IK8EKA; gli interventi con strumenti di analisi sui cavi di Michele IK8HOC, le diverse serate sulle problematiche delle nostre antenne di Pino I8UZA.

In chiusura il Presidente ha proceduto con la consegna dei riconoscimenti agli operatori della stazione IR8ACN formulando un ringraziamento particolare alle Sezioni di Benevento, Capri, Francesco Cossiga e Nocera inferiore i cui operatori sono stati attivi anche nella giornata svoltasi presso il Circolo Canottieri Napoli a dimostrazione, semmai ce ne fosse un dubbio, che il creare valide sinergie tra le Sezioni è propedeutico alla costituzione di una platea radioamatoriale coesa e forte in Campania. Ancora un grazie agli amici dell'U.A.N. con l'augurio di sempre maggiore collaborazione.

Il Presidente IK8PXZ ha infine formulato il desiderio di rinnovare tali iniziative anche per il futuro a dimostrazione dell'impegno che questo nuovo C.D. sta ponendo nel cercare di riportare la Sezione di Napoli al livello che storia e centralità geografica le assegnerebbero. Per ottenere ciò, come ha ricordato il Presidente, non basta la buona volontà del C.D. ma è assolutamente indispensabile la presenza attiva e propositiva dell'intero corpo sociale o di buona parte di esso che non dovrebbe solo chiedere cosa fa il C.D. per la Sezione ma cosa può fare esso, corpo sociale o singolo socio, per la Sezione.

Vedi il filmato su youtube ARI NAPOLI

 


 

 
Copyright © - 2010 Sezione ARI Napoli - Tutti i diritti riservati - Sito curato da Oreste ik8urc