Trasferta abruzzese per l'ARI Napoli


Avendo la fortuna di possedere una casetta in quel di Campo di Giove (AQ) avevo sempre accarezzato l'idea di effettuare l'attivazione del Lago Ticino che si trova a circa 1 km. dal paese.
Anche in Sezione avevo più volte manifestato tale intenzione ma non se ne era mai fatto nulla.
L'occasione buona si è presentata con un weekend lungo. Tre cose hanno contribuito alla decisione: la festività di S.Gennaro ricadente di venerdì; la già programmata andata a Campo di Giove e, soprattutto, la sicura presenza di Giacomo IU8ADN anche lui "campogiovese".
Mercoledì 17 in Sezione abbiamo definito i soliti dettagli dell'operazione: apparati, antenne ecc.
Giacomo potrà finalmente provare la sua Ribakov (canna da pesca) ed io ci metto il Kenwood 850 che tengo fisso nel cuore della Maiella. Per sicurezza ci portiamo anche un IC706 dotato del suo accordatore automatico.

 

Il 22 settembre, bruscamente svegliati dai botti in onore di Sant'Eustachio, con i potenti mezzi della Sezione ci rechiamo al laghetto Ticino. Colà giunti, prima di iniziare i vari montaggi andiamo a rinfrescarci alla sorgente/emissario del lago.

Decidiamo il posto dove sistemare l'850, l'alimentatore, log, penne e ammennicolivari e passiamo al montaggio dell'antenna.
Per nostra fortuna il Comune di Campo diGiove ha creato una bella zona attrezzatacon panche, sedie, ripari con tettoia servizi
igienici e dove è possibile anche preparare una bella brace per un piacevole ritorno alla natura. Per l'RTX ed altro non ci sono problemi visti
i tavolini già in sito. L'antenna , come dicevamo una Ribakov o più volgarmente Canna da Pesca, è si leggera ma siccome è lunga oltre 8 metri abbisogna di un solido ancoraggio. Una transenna ci
viene opportunamente in aiuto e con una robusta zanca abbiamo ancorato la canna. Queste canne da pesca sono molto comode per l'attività in mobile perché leggerissime e, in quanto telescopiche, dall'ingombro minimo.

Applichiamo la cassetta contenente il toroide e il PL per l'attacco del cavo e non ci resta che accendere l'apparato per verificare le stazionarie e le condizioni delle bande 40 e 20 mt. dove intendiamo operare.
Iniziamo in 40 m. e ci accorgiamo che c'è una discreta folla on air ed abbiamo la certezza che, come ricevente, l'antenna funziona. E in trasmissione? Vediamo che il ROS è tra 1.8 e 2 quindi ancora accettabile, ma per non correre rischi un colpetto al tuner automatico e tutto va al suo posto.

La ricerca di una frequenza libera si rivela piuttosto laboriosa.

Finalmente il primo QSO con IZ0MQN, Ivo, che come al solito sta attivando una Abbazia valida per il DAI e rispondiamo alla sua chiamata per verificare come andiamo in trasmissione. Tutto OK.
Ci spostiamo più su per non dargli fastidio e alla via così.....

CQ 40, CQ 40 Italia Quebec Otto November Alfa Barrato Sei chiama per il Diploma dei Laghi Italiano dalla Referenza I6-140 Lago Ticino, New One assoluto.

Dopo un paio di minuti, a 7.168,00 h: 08,33 zulu, la prima risposta. Da questo momento è stato un susseguirsi continuo di QSO. Va detto che il cluster aiuta moltissimo specie se si sta attivando un una referenza ancora vergine.
Dopo mezz'ora circa passiamo in 20 m.

 

Sarà stato certamente curioso per i corrispondenti ascoltare, assieme alle nostre voci, l'allegro starnazzare di una bella famigliola di papere.
Verso mezzogiorno ci fermiamo lasciando tutto la, torniamo alle rispettive case perché anche mogli e figli hanno diritto al loro spazio!
Torniamo nel pomeriggio ma vuoi perché assonnati dalla "pennichella", vuoi per l'abbondante pasto (Eh già. la montagna brucia è la scusa buona), vuoi perché non c'è granchè on air, decidiamo di chiuderla li.
Con 86 QSO a Log il quorum è stato ampiamente raggiunto e, pertanto, la trasferta in terra abruzzese è stata certamente positiva quindi smontiamo il tutto e già pensiamo alla prossima attività da effettuarsi.

Considerato che qualcuno in Sezione si lamenta continuamente della poca attività Sezione forse già la settimana successiva attiveremo il Faro di Capo Miseno, CA-004 ITA-027, mentre vedremo anche di andare nel Porto di Napoli per attivare il Faro del Molo S. Vincenzo CA-005 ITA-103 visto che il Comando Marifari ha dato il permesso.

That's all Folks

Vittorio IK8PXZ

 

 

 

 

 

 

 
Copyright © - 2010 Sezione ARI Napoli - Tutti i diritti riservati - Sito curato da Oreste ik8urc